Effettuare lo shutdown completo della struttura VMware vSphere 4

shutdown1

Se, ad esempio, per una manutenzione della linea elettrica della stabile il tempo stimato per il completamento dei lavori va oltre la capacità dell’UPS o per un semplice trasloco, sorge la necessità di effettuare lo shutdown completo dell’intera infrastruttura virtuale.

La procedura, anche se non complicata, richiede degli step ben precisi per evitare che si presentino degli imprevisti dagli effetti potenzialmente minacciosi per la funzionalità della rete. Se fossero presenti 10 host nella struttura e venisse fatto uno shutdown scriteriato, oltre a rischiare di mandare in palla la funzionalità, come facciamo a sapere in quale host risiede vCenter? Li dobbiamo analizzare uno alla volta… non è decisamente un buon approccio.

 

Procedura

shutdown2    SHUTDOWN

  • Effettuare lo shutdown di tutte le virtual machine eccetto vCenter Server (se virtualizzato) e l’eventuale server SQL se il database di vCenter è separato. Se sono presenti vari host nella struttura, annotare l’host che ospita vCenter\SQL.
  • Mettere tutti gli host, eccetto quello in cui risiede vCenter\SQL, in Maintenance Mode ed effettuare lo shutdown.
  • Connettersi tramite vSphere Client direttamente all’host ESX che ospita vCenter\SQL ed effettuare lo shutdown delle rimanenti virtual machine.
  • Ultimo step è lo shutdown dell’ultimo host. Questo è l’host che dovrà essere riavviato per primo. E’ opportuno configurare questo server ESX in modo da permettere l’avvio automatico dei server core (vCenter, SQL, DC, …) per il corretto funzionamento della struttura.

Dal server VMware Virtual Center, selezionare l’host ESX che ospita vCenter.

shutdown3

Nel parte di destra cliccare su Configuration.

shutdown4

Configurare l’opzione Virtual Machine Startup/Shutdown per permettere l’avvio automatico del Virtual Center\SQL e di un eventuale domain controller (DC1) nel caso la struttura di rete presenta un ambiente di Active Directory.

shutdown5

shutdown6 POWER ON

  • Avviare l’ultimo host ESX della sequenza precedentemente spento.
  • Se non è previsto un avvio automatico di vCenter\SQL, connettersi direttamente all’host tramite vSphere Client.
  • Avviare, se configurati in diverse VM, un eventuale domain controller, SQL e poi vCenter.
  • Da VI, disconnettersi dal singolo host e connettersi a vCenter.
  • Riavviare i rimanenti host e toglierli dallo stato di Maintenance Mode.
  • Riavviare le virtual machine verificando che il cluster sia ritornato allo stato ottimale per poter fornire tutte le risorse necessario a far girare correttamente tutte le VM.

Eseguendo correttamente le sequenze di shutdown e power on, l’infrastruttura virtuale può essere disattivata e riattivata senza problemi al presentarsi di situazioni particolari come manutenzioni (linea elettrica), traslochi o altro.

3 Comments

  1. Carlo 18/08/2010
  2. Alex 02/10/2012
    • Paolo 02/10/2012