Installare le patch VMware ESXi 5.x via SSH

patchesxi01

Quando in un ambiente di rete virtuale il VMware vCenter non è disponibile, gli host ESXi possono essere aggiornati utilizzando la ESXi Shell via SSH.

La procedura può essere effettuata anche utilizzando vMA ma se l’host viene messo in Maintenance Mode, l’appliance stessa non è più disponibile se non è installata in un altro host. Questa procedura funziona anche se si sta utilizzando la versione free di vSphere ESXi 5.x.

 

Scaricare le patch

Effettuare il download delle patch richieste dal sito VMware nel computer locale.

patchesxi02

 

Copiare le patch nello storage

Quando il download è completo, accedere all’host che deve essere aggiornato tramite il vSphere client.

Nel pannello Summary identificare la sezione Resources, effettuare un click con il tasto destro del mouse sul nome dello Storage e selezionare l’opzione Browse Datastore.

patchesxi03

Cliccando sulla cartella, creare un folder con nome patches, ad esempio, e copare le patch nello storage.

patchesxi04

Quando tutti i file sono stati copiati, nella parte destra della schermata compare la lista delle patch pronte per essere installate nell’host.

patchesxi05

 

Accedere al sistema

Effettuare lo shutdown di tutte le virtual machine attive e mettere l’host in maintenance mode. Notare il numero di versione.

patchesxi06

 

Abilitare i servizi

Dal pannello Configuration, selezionare Software > Security Profile e cliccare su Properties.

patchesxi07

Selezionare il servizio ESXi Shell e cliccare su Options.

patchesxi08

Selezionare l’opzione Start and stop manually e cliccare su Start. Click OK per continuare.

patchesxi09

Ripetere la stessa operazione per il servizio SSH. Quando entrambi i servizi sono stati abilitati, lo stato del Daemon risulta Running.

patchesxi10

 

Installare le patch

Utilizzando un tool tipo PuTTY, connettersi all’host tramite SSH.

patchesxi11

Digitare le credenziali per effettuare il login al sistema.

patchesxi12

Per installare le patch, utilizzare il comando esxcli con la seguente sintassi:

esxcli software vib update –depot /vmfs/volumes/<StorageName>/<folderName>/file.zip

Per identificare il nome assegnato allo Storage, verificare il parametro da Summary > Resources.

patchesxi13

In questo esempio vengono installate le seguenti patch:

  • update-from-esxi5.0-5.0_update02.zip
  • ESXi500-201303001.zip
  • ESXi500-201305001.zip

Dalla console dell’host, digitare il comando ed installare le patch. L’operazione richiede qualche secondo quindi attendere.

# esxcli software vib update –depot /vmfs/volumes/local-vmfs1/patches/update-from-esxi5.0-5.0_update02.zip

patchesxi14

# esxcli software vib update –depot /vmfs/volumes/local-vmfs1/patches/ESXi500-201303001.zip

patchesxi15

# esxcli software vib update –depot /vmfs/volumes/local-vmfs1/patches/ESXi500-201305001.zip

patchesxi16

Quando tutte le patch sono state installate correttamente, digitare il comando reboot e premere ENTER per effettuare il reboot dell’host.

patchesxi17

Riavviato l’host, effettuare l’operazione di Exit Maintenance Mode e avviare le virtual machines. Notare il numero della versione.

patchesxi18

Poichè i servizi ESXi Shell e SSH sono stati avviati manualmente, dopo il reboot dell’host non sono più abilitati e quindi non è necessario effettuare l’operazione di stop.