24/10/2014
enit

Installare vRanger backup per VMware – 2° parte

vrangerconfig01

Effettuata l’installazione di vRanger Backup, bisogna configurare i parametri operativi del software come i repository e i backup job.

Se la procedura di installazione è stata effettuata con successo, accedere al programma dopo aver stabilito quali virtual machine mettere sotto backup e quali repository utilizzare.

Accedere al pannello operativo di vRanger Backup & Replication cliccando sull’icona di avvio. Il sistema effettua la connessione al servizio.

vrangerconfig02

La schermata principale mostra gli host e le virtual machine prelevate dal vCenter Server specificato durante la fase di installazione. Da qui si gestiscono tutte le funzione dell’applicazione.

vrangerconfig03

 

Accedere alle opzioni

Per accedere alle opzioni di configurazione di vRanger, dalla finestra principale cliccare sul menu Tools > Options.

vrangerconfig04

Da questo pannello è possibile accedere alla configurazione dell’applicazione: database, email, virtual appliance, licensing, etc.

vrangerconfig05

 

Aggiungere un repository

I backup vengono salvati in aree della rete chiamate repository. Per aggiungere un nuovo repository (CIFS nell’esempio), cliccare sul bottone My Repositories per accedere al pannello di configurazione, cliccare sul simbolo evidenziato o cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare Add > Windows Share (CIFS).

vrangerconfig06

Inserire i parametri richiesti nella schermata che compare. Per selezionare il Server che avrà la funzione di repository, inserire l’FQDN completo o cliccare sul tasto Browse.

vrangerconfig07

Il sistema effettua l’autenticazione utilizzando le credenziali specificate precedentemente.

vrangerconfig08

Effettuata correttamente la fase di autenticazione, sono visualizzati i Windows Network Shares presenti sulla rete. Selezionare la locazione corretta del repository e cliccare su OK.

vrangerconfig09

Il nuovo repository è stato configurato ed è pronto all’uso.

vrangerconfig10

E’ possibile creare ulteriori repository sempre seguendo la stessa procedura.

 

Configurare un Backup Job

Per definire un processo di backup, selezionare My Inventory dalle opzioni disponibili. Cliccare su Add > Backup Job. Si avvia il Backup Wizard.

vrangerconfig11

Assegnare un Job Name e un Job Description del backup da configurare. Click su Next.

vrangerconfig12

Selezionare le virtual machine da escludere dal backup e cliccare su Next.

vrangerconfig13

Se le virtual machine presentano due o più hard disk, selezionare gli hard disk da includere nel backup. Click su Next.

vrangerconfig14

Selezionare il repository desiderato e cliccare su Next.

vrangerconfig15

A seconda di come è strutturata la rete selezionare il tipo di Trasport Selection più appropriato, Automatic nell’esempio. In questo caso il manuale può essere molto di aiuto per meglio comprendere quale opzione selezionare. Click su Next.

vrangerconfig16

Le opzioni disponibili utilizzando il Transport Selection di tipo Custom.

vrangerconfig16a

Selezionare le opzioni desiderate (self-descriptive) e cliccare su Next.

vrangerconfig17

Definire la Retention Policy specificando il numero di savepoint da mantenere e le opzioni di Space Saving Technology, cioè il tipo di backup voluto: Full, Incrementeal o Differential. Cliccare su Next per proseguire.

vrangerconfig18

Definire una schedulazione del backup e cliccare su Next.

vrangerconfig19

Inserire l’indirizzo email a cui si vogliono inviare le notifiche e cliccare su Next.

vrangerconfig20

La procedura termina presentando una schermata di riepilogo. Cliccare su Finish per salvare il Backup Job.

vrangerconfig21

Nel pannello My Inventory compare il Backup Job appena configurato.

vrangerconfig22

Per effettuare modifiche o cancellazioni dei vari backup è sufficiente selezionarli e cliccare sull’opzione Edit o Remove.

 

Eseguire un backup con vRanger

Per eseguire un backup senza attendere l’esecuzione prevista dalla schedulazione definita in precedenza, selezionare il Backup Job desiderato, cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare la voce Run.

vrangerconfig23

Compare un finestra di conferma dell’operazione. Cliccare su Yes per procedere.

vrangerconfig24

Il backup si avvia mostrando i dettagli di esecuzione. Cliccando sul simbolo + è possibile visualizzare ulteriori dettagli operativi del backup.

vrangerconfig25

Espandendo i dettagli del backup, è possibile visualizzare la tipologia di backup (full, differential, incremental), lo status e altri parametri.

vrangerconfig26

L’utilizzo del programma è semplice ed intuitiva e la sua scelta è eventualmente dettata da fattori di budget, funzionalità struttura di rete, supporto tecnico, etc.

firma

About Paolo Valsecchi

Sistemista Informatico | Mi occupo principalmente dell’implementazione e della gestione di servizi informatici basati su piattaforma virtuale VMware vSphere con sistemi Microsoft Windows/Active Directory e Linux (Red Hat, CentOS). VCP5-DCV, PernixPro.

2 commenti

  1. Ciao Paolo e grazie per gli splendidi articoli che sono sempre ben dettagliati e chiari.
    Come dici tu alla fine dell’articolo la scelta del SW dipende da vari fattori, ti chiedo se avevi confrontato vRange con veeam, io alla fime ho preso il secondo e mi sono decisamente trovato bene, cosa ti ha spinto a prendere vRange?

    Ciao e grazie.

    Marco

    • Ho testato entrambi i software e li ho trovati dei buoni prodotti. La scelta finale che meglio soddisfa le mie esigenze si è indirizzata su Veeam per una serie di motivi: funzionalità, supporto, offerta, etc.
      E’ comunque sempre utile provare anche altre soluzioni per avere un’idea di cosa offre il mercato…

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">