PernixData FVP test – parte 3

fvptesting01

Configurato il Flash Cluster, è tempo di verificare i miglioramenti che PernixData FVP porta allo storage eseguendo alcuni stress tests. Per le prove sono stati utilizzati i benchmark tool VMware-IO-Analyzer 1.6, FIO 2.1.9 e Jetstress 2010.

I test sono stati eseguiti nel mio ambiente di LAB dove l’hardware utilizzato e il carico sono naturalmente diversi rispetto ad un ambiente di produzione, quindi i risultati servono per avere un’idea del potenziale di FVP.

Blog serie

 

Test FVP con VMware-IO-Analyzer

VMware-IO-Analyzer parametri

Exchange 2007: 55% read, 80% random, block size 8k
SQL_Server_64k: 66% read, 100% random, block size 64k

 

FVP: OFF

fvptesting02

fvptesting03

fvptesting04

 

FVP: ON > Write Policy: write-through

fvptesting05

fvptesting06

fvptesting07

 

FVP: ON > Write Policy: write-back

fvptesting08

fvptesting09

fvptesting10

 

Test FVP con FIO

FIO parametri

100% read, 100% sequential, block size 8k, IO depth 32, 16 jobs

 

FVP: OFF

fvptesting11

 

FVP: ON  > Write Policy: write-through

fvptesting12

 

Test FVP con Jetstress 2010

Jetstress parametri

Operation mix: Sessions 8, Inserts 40%, Deletes 20%, Replaces 5%, Reads 35%, Lazy Commits 70%

 

FVP: OFF

  • IOPS: 51,365

fvptesting13

fvptesting14

fvptesting15

 

FVP: ON > Write Policy: write-through

  • IOPS: 67,112

fvptesting16

fvptesting17

fvptesting18

 

Note

PernixData FVP è una soluzione molto interessante che porta indubbiamente dei reali benefici allo storage.

Avendo a disposizione una 30 days fully working trial gli amministratori possono testare il prodotto con scenari differenti per ottenere una visione dell’impatto che FVP porta nelle prestazioni I/O dello storage.

I risultati dipendono fortemente dall’hardware utilizzato e dal carico della rete e i reali benefici possono essere analizzati paragonando i parametri prima e dopo l’attivazione di FVP.

firma