VMware Horizon 7: configurazione Instant Clone

istantclone01

Instant Clone è una tecnologia che permette di clonare e distribuire velocemente una virtual machine condividendo un disco virtuale di una parent VM consumando meno spazio su storage rispetto alle VM full.

L’Instant Clone utilizza la technologia vmFork, una soluzione che permette agli amministratori di effettuare una copia (fork) di una virtual machine in esecuzione, il che significa che non è un full clone. La parent VM viene portata in uno stato in cui l’amministratore effettua l’Instant Clone, l’esatto momento in cui viene effettuato il quiesce della parent virtual machine e posta nello stato di parent VM. Gli Instant Clone vengono sempre creati in uno stato di powered-on e non appena l’utente effettua il log out, il desktop VM viene cancellato.

Rispetto alla tecnologia Linked Clones, gli Instant Clones non si appoggiano al View Composer e l’installazione di questo server può essere evitata.

istantclone02

 

Requisiti

Questa funzione è disponibile solo nell’edizione Horizon Enterprise e deve soddisfare alcuni requisiti:

  • vSphere 6.0 Update 1 o successivi
  • Solo i datastore VSAN e VMFS sono supportati
  • I server RDSH non sono supportati
  • Windows 7 o Windows 10 sono supportati
  • La versione 11 dell’hardware della virtual machine
  • Il rendering 3D non è supportato

istantclone03

 

Configurare la parent VM

Effettuare il deploy di una VM Windows 7 o Windows 10 per essere utilizzata come immagine master e procedere con l’installazione del View Agent.

istantclone04

Cliccare su Next.

istantclone05

Accettare l’EULA e cliccare su Next.

istantclone06

Selezionare il protocollo che deve essere utilizzato e cliccare Next.

istantclone07

Selezionare la funzionalità VMware Horizon Instant Clone e cliccare Next.

istantclone08

Cliccare su Install per avviare l’installazione.

istantclone09

L’agent viene installato nel sistema.

istantclone10

Quando la procedura di installazione viene completata, cliccare su Finish per uscire dal wizard.

istantclone11

Cliccare Yes per riavviare la VM.

istantclone12

Quando la configurazione dell’immagine master è completa, dal vSphere Web Client effettuare una snapshot della VM che sarà utilizzata dall’Instant Clone.

istantclone13

 

Definire un Instant Clone Domain Administrator

Un Instant Clone Domain Administrator deve essere definito in modo che l’Instant Clone possa funzionare correttamente. Lo user account utilizzato deve possedere certi privilegi di dominio in Active Directory:

  • List Contents
  • Read All Properties
  • Write All Properties
  • Read Permissions
  • Reset Password
  • Create Computer Objects
  • Delete Computer Objects

Per effettuare la configurazione di un Instant Clone Domain Administrator, dalla console View Administrator sotto la voce View Configuration > Instant Clone Domain Admins cliccare sul bottone Add.

istantclone14

Digitare lo User name e la Password quindi cliccare su OK.

istantclone15

L’Instant Clone Domain Administrator è stato configurato.

istantclone16

 

Storage Accelerator

Un altro requisito è l’abilitazione del View Storage Accelerator.

Sotto la voce View Configuration > Servers accedere alla sezione vCenter Servers, selezionare il vCenter Server in uso e cliccare Edit. Nella sezione Storage verificare che l’opzione Enable View Storage Accelerator sia abilitata. Cliccare su OK per confermare.

istantclone17

 

Configurare un Instant Clone Pool

Sotto la voce Catalog > Desktop Pools cliccare il bottone Add per configurare un nuovo pool.

istantclone18

Poichè solo gli Automated Desktop Pools sono supportati, selezionare questa opzione e cliccare su Next.

istantclone19

Selezionare l’opzione Floating come User assignment in quanto è l’unico metodo supportato.

istantclone20

Abilitare l’opzione Instant clones e selezionare il vCenter Server in uso. Cliccare su Next per continuare.

istantclone21

La finestra Desktop Pool Identification segue le stesse regole come per un Linked Clone Pool. Digitare l’ID, un Display name, l’Access group ed opzionalmente una Description. Cliccare Next.

istantclone22

Abilitare l’opzione HTML Access per permettere agli utenti di connettersi alle macchine View tramite web. In questo caso non è necessario installare il software View Client nei dispositivi client. Cliccare Next per continuare.

istantclone23

Assegnare un Naming pattern per il pool e specificare come distribuire i virtual desktop Instant Clone. E’ possibile definire il Provisioning timing in due modi:

  • Provision machines on demand – le macchine vengono distribuite quando necessarie ed il sistema crea il numero di macchine specificate nel campo Min number of machines.
  • Provision all machines up-front – il sistema fornisce il numero di virtual desktop specificato nel campo Max number of machines.

Cliccare su Next quando la configurazione è stata completata.

istantclone24

Se non è disponibile un VSAN, lasciare il default e cliccare su Next.

istantclone25

Specificare la Parent VM da utilizzare per i virtual desktop cliccando sul bottone Browse.

istantclone26

Selezionare la virtual machine da usare come parent VM e cliccare su OK.

istantclone27

Specificare la Snapshot da usare come master image. Cliccare su Browse per selezionare la snapshot da utilizzare e cliccare su OK.

istantclone28

Cliccare su Browse per specificare la VM folder location. Selezionare la cartella in cui salvare la VM e cliccare OK.

istantclone29

Selezionare il Cluster nel quale far girare la VM. Cliccare su Browse per selezionare il cluster e cliccare su OK.

istantclone30

Ancora, cliccare Browse per specificare la Resource Pool da usare e cliccare OK.

istantclone31

Cliccare Browse per specificare i Datastores da utilizzare per il desktop pool. Selezionare i datastore e cliccare su OK per confermare.

istantclone32

Cliccare Next per continuare.

istantclone33

Cliccare Browse e specificare l’AD container da usare e cliccare OK.

istantclone34

Cliccare Next per continuare.

istantclone35

Cliccare Finish per completare il wizard.

istantclone36

Se si riceve questo errore significa che la VM utilizzata come immagine master non ha la corretta versione HW. Accedere al vSphere Web Client per impostare la corretta versione HW per la VM utilizzata.

istantclone37

Durante la creazione dell’Instant Clone Desktop Pool configurato, vengono generate diverse cartelle nella vista VMs and Template del vSphere Web Client:

  • ClonePrepInternalTemplateFolder – cp-template-xxx è il template della VM creato dall’immagine master che è utilizzato per creare gli Instant Clone.
  • ClonePrepParentVmFolder – cp-parent-xxx le VM in questo folder dovrebbero corrispondere con il numero di host presenti nel proprio cluster (due in questo esempio). Ogni server ESXi ne ha una in stato powered on ed in memoria per creare le VM Instant Clone.
  • ClonePrepReplicaVmFolder – cp-replica-xxx è la VM utilizzata per creare le VM cp-parent. Viene utilizzata per generare VM cp-parent aggiuntive.
  • ClonePrepResyncVmFolder – se i cloni vengono aggiornati utilizzando una nuova immagine, una VM è creata in questa cartella per la preparazione.

istantclone38

 

Autorizzare gli utenti

Accedere alla sezione Catalog > Desktop Pools, cliccare sul bottone Entitlements e selezionare Add entitlement.

istantclone39

Cliccare sul bottone Add, selezionare il gruppo/utente da autorizzare e cliccare su OK.

istantclone40

Cliccare su OK per chiudere la finestra.

istantclone41

 

Verifica delle VM generate

Sotto la voce Resources > Machines selezionare la sezione vCenter VMs e verificare le VM generate.

istantclone42

 

Aggiornare l’immagine Instant Clone

Quando l’immagine master necessita di essere aggiornata, deve essere messa nel pool dei desktop. Per aggiornare il parent virtual desktop è necessario effettuare i seguenti step:

  • accendere il parent virtual desktop
  • eseguire le modifiche richieste
  • effettuare una snapshot

Una volta che la nuova snapshot è stata completata, dalla voce Catalog > Desktop Pools effettuare un doppio click sul Desktop Pool da aggiornare. Selezionare la sezione Summary e cliccare sul bottone Push Image e selezionare l’opzione Schedule.

istantclone43

Cliccare su Change per selezionare la nuova snapshot da mandare ai desktop e completare il wizard.

istantclone44

Una 60-day trial di Horizon 7 è disponibile per testare il prodotto.
signature

Leave a Reply