VMware vCenter Server 5.5 Update 2d rilasciato

vcenter55upd2d01

VMware ha rilasciato vCenter Server Update 2d risolvendo alcuni bug e modificando il comportamento di default del DRS.

Nessun aggiornamento è stato rilasciato per gli host ESXi lasciando inalterato il build number.

Nuovi build number

  • vCenter Server 5.5 Update 2d | 27 JAN 2015 | Build 2442329
  • vCenter Server 5.5 Update 2d Installation Package | 27 JAN 2015 | Build 2442328
  • vCenter Server Appliance 5.5 Update 2d | 27 JAN 2015 | Build 2442330

 

Problematiche risolte

vCenter Single Sign-On

  • VMware Directory Service consuma una quantità di memoria eccessiva
  • Il backup e restore del database di vCenter Single Sign-On potrebbero non replicare correttamente i dati tra il nodo primario e secondario
  • I tentativi di  logout tramite vCloud Automation Center UI potrebbero non riuscire

 Networking

  • La Network Interface Card delle virtual machines in stato disconnesso possono essere sganciate durante la vMotion
  • Accesso a vCenter Server, vSphere Client e vSphere Web
  • Le virtual machines negli host ESXi contenenti NSX Endpoint virtual machine potrebbero non avviarsi
  • Aggiornamento a SUSE Linux Enterprise Edition Server in vCenter Server Appliance per risolvere le variazioni della time zone
  • vpxd riporta un logging enorme
  • L’accesso alla sezione Storage View fallisce con un errore
  • In vSphere Web Client i task pianificati non possono essere creati con orari diversi per lo stesso giorno
  • Il servizio VMware VirtualCenter Server fallisce ad intermittenza
  • La console HTML non può essere avviata con una porta custom
  • Il datastore browser in vSphere Web Client non sovrascrive i file esistenti
  • Il servizio VMware VirtualCenter Server non si avvia

Virtual Machine Management

  • Clonando o distribuendo le virtual machine via rete causa un degradamento delle prestazioni
  • L’alert event non è rilevato quando una VM ha più di una vNICs con lo stesso MAC address

vMotion e Storage vMotion

  • Il comportamento di default del DRS è stato cambiato per rendere la funzione meno aggressiva durante l’upgrade del cluster

 

Modifiche nel DRS

Il limite superiore di default del Distributed Resource Management (DRS) mentre gli host vengono messi in maintenance mode durante l’aggiornamento del cluster è pari a 150%.

Questo nuovo aggiornamento include un fix che permette agli amministratori di sovrascrivere il valore default specificando un range tra 40% e 200%. Se non vengono effettuati cambiamenti, il valore di default 150% è utilizzato durante il cluster maintenance mode.

vcenter55upd2d02

Il vCenter Server Update 2d può essere scaricato dal sito VMware. Per informazioni aggiuntive consultare le Release Notes.

firma

3 Comments

  1. Adam 15/09/2016
    • Paolo Valsecchi 22/09/2016
      • Adam 28/09/2016

Leave a Reply