VMware vSphere 6.0 Update 2 con Virtual SAN 6.2 rilasciato

vsphere60u2released01

VMware ha rilasciato vSphere 6.0 Update 2 introducendo diverse migliorie ed includendo l’annunciata nuova versione di Virtual SAN 6.2.

Oltre a risolvere alcuni bug, la nuova release introduce il VMware Host Client scritto in HTML5 utilizzato per gestire solamente gli host ESXi fornendo una funzionalità superiore rispetto alle altre soluzioni disponibili.

 

Novità nell’Update 2

 

ESXi 6.0 U2

VMware Host Client: il VMware Host Client è un client in HTML5 utilizzato per connettere e gestire i singoli host ESXi.

High Ethernet Link Speed: supporto ethernet per link speed a 25 G e 50 G.

vSphere APIs for I/O Filtering (VAIO) Enhancement: supporto per l’IO Filter VASA Provider in puro ambiente IPv6 e per le versioni 1.0 e 1.1 del VMIOF.

Informazioni aggiuntive possono essere trovate nelle Release Notes dell’ESXi 6.0 U2.

 

vCenter Server 6.0 U2

Two-factor authentication for vSphere Web Client: protezione del vSphere Web Client utilizzando le forme di autenticazione tramite RSA SecurID e Smart card.

Support to change vSphere ESX Agent Manager logging level: questa release supporta l’incremento o decremento dinamico dei livelli di log del vSphere ESX Agent Manager (EAM) senza riavviare l’EAM.

vSphere Web Client support: vSphere Web Client ora supporta Microsoft Windows 10.

vCenter Server database support: vCenter Server ora supporta Microsoft SQL Server 2012 SP3 e Microsoft SQL Server 2014 SP1

Informazioni aggiuntive possono essere trovate nelle Release Notes di vCenter Server 6.0 U2.

 

What’s new in Virtual SAN 6.2

L’Update 2 include il nuovo VSAN 6.2 che porta alcune nuove funzioni.

vsphere60u2released02

Deduplication and Compression: riduce lo spazio consumato nello storage fino a 7x con un impatto minimo sulla CPU e sulla memory overhead. Per abilitare la nuova funzione, posizionarsi nella sezione gestione VSAN e selezionare dal menu a tendina del campo Deduplication and compression l’opzione Enabled.

vsphere60u2released03

RAID-5/6 (Erasure Coding):  il nuovo metodo di fault tolerance assicura lo stesso livello di affidabilità risparmiando fino al 50% della capacità di consumo rispetto al RAID-1. Configurabile attraverso le VM Storage Policies, questa funzionalità è abilitata nel campo Failure tolerance method.

vsphere60u2released04

Sparse Swap Files: i file virtual swap sono creati dalle VM quando vengono accese ed utilizzati quando la memoria fisica dell’host è esaurita. Questa configurazione crea dei file virtual swap come un oggetto distribuito nel datastore Virtual SAN consumando capacità del Virtual SAN solo quando viene effettuato l’accesso. Come risultato,  nel datastore del Virtual SAN viene consumato uno spazio minore.

Quality of Service / Limits: questa funzionalità limita il numero degli IOPS che un oggetto può consumare. Applicata agli oggetti del Virtual SAN tramite la Storage Policy, quality of service può essere attivata per componenti individuali o per l’intera VM senza interrompere le operazioni delle virtual machine.

vsphere60u2released05

Integrated Performance Metrics: la nuova release include un numero di nuovi grafici e data point che forniscono informazioni delle prestazioni a livello di cluster, host, virtual machine e virtual disk. Queste metriche forniscono una rapida visibilità dell’intero cluster Virtual SAN mostrando come il Virtual SAN e gli oggetti che vi risiedono stanno performando.

vsphere60u2released06

Enhanced Health Service: l’health service attivamente testa e monitora un numero di eventi come la compatibilità hardware, la connettività di rete, stato del cluster e lo spazio consumato.

vsphere60u2released07

Per altre funzionalità ed informazioni dettagliate sul Virtual SAN 6.2, consultare questo articolo.

firma

Leave a Reply