VMware Dynamic Environment Manager (DEM) configurazione

dem-configuration-01

VMware Dynamic Environment Manager (DEM) è un tool creato per la gestione dei profili utente nell'ambiente VMware Horizon.

Questo tool permette di mantenere personalizzazioni e file salvati dall'utente connesso alla VD in cui è autorizzato salvandoli nel File Server.

dem 1

 

Installare la Dynamic Environment Manager Console

Dal sito web VMware scaricare l'ultima versione del Dynamic Environment Manager. Copiare il file d'installazione del DEM in una VM disponibile nella rete, anche il Connection Server è adatto in quanto l'applicazione è solo un editor che salva le informazioni nel File Server.

Eseguire l'installer e cliccare Next.

dem 2

Accettare l'EULA e cliccare Next.

dem 3

Lasciare la locazione di default e cliccare Next.

dem 4

Scegliere Custom come tipologia di setup.

dem 5

Disabilitare l'installazione del DEM FlexEngine ed abilitare solamente la DEM Management Console. Cliccare Next.

dem 6

Cliccare Install per procedere con l'installazione.

dem 7

La DEM Management Console viene installata nel sistema.

dem 8

Quando l'installazione è stata completata, cliccare Finish per uscire dal wizard.

dem 9

 

Installare il DEM FlexEngine

Accedere alla master image utilizzata per generare i cloni ed copiare l'installer DEM. Effettuare un doppio click sul file per eseguire il wizard di installazione e cliccare Next.

dem 10

Accettare l'EULA e cliccare Next.

dem 11

Lasciare la locazione di default e cliccare su Next.

dem 12

Scegliere Custom come tipologia di setup.

dem 13

Verificare che sia abilitata l'installazione del DEM FlexEngine e la DEM Management Console disabilitata. Cliccare Next.

dem 14

Cliccare Next.

dem 15

Cliccare Install per procedere con l'installazione.

dem 16

La DEM Management Console viene installata nel sistema.

dem 17

Quando l'installazione è stata completata, cliccare su Finish per uscire dal wizard.

dem 18

Prendere una snapshot della master image da usare per i cloni. Inserire un Name e cliccare su OK.

dem 19

 

Configurare gli share nel File Server

Poichè DEM richiede il salvataggio di alcuni file di configurazione in un File Server, è necessario configurare alcuni folder e share assegnando i permessi corretti.

I seguenti permessi devono essere assegnati ai folder richiesti:

 

DEMConfig folder

Share

  • Administrators > Full
  • Everyone > Change

Security

  • Administrators > Full > This folder, subfolders and files
  • G_Horizon_Users > Read & execute > This folder, subfolders and files

dem 20

 

DEMProfiles folder

Share

  • Administrators > Full
  • Everyone > change

Security

  • Administrators > Full > This folder, subfolders and files
  • G_Horizon_Users > Create folders / append data > This folder only
  • CREATOR OWNER > Full > Subfolders and files only

dem 21

 

Configurare DEM

Quando il tool viene eseguito per la prima volta, bisogna specificare la locazione in cui salvare i file di configurazione di DEM.

dem 22

Inserire il path verso il folder creato in precedenza e cliccare su OK.

\\<File_Server>\DEMconfig$

dem 23

La locazione in cui salvare i file di configurazione è stata impostata.

dem 24

 

Configurare le Applicazioni

Cliccare Download Config Template per scaricare i template da utilizzare per alcune applicazioni comuni.

dem 25

Inserire le credenziali per il My VMware Credentials e cliccare OK.

dem 26

I template vengono scaricati.

dem 27

Specificare dalla lista le applicazioni installate da utilizzare e cliccare Save quindi Close.

dem 28

Le applicazioni selezionate da utilizzare per i cloni.

dem 29

Per definire l'ambiente utente per i VD, è necessario accedere alla sezione dedicata in DEM e configurare opportunamente le funzioni richieste.

 

Map Drives

Posizionarsi nella sezione User Environment e selezionare la voce Drive Mappings per specificare la locazione in cui gli utenti salveranno i propri file. Cliccare su Create.

dem 30

Specificare Name, Drive letter, Remote path (il percorso verso il File Server, nell'esempio \\w16-data.nolabnoparty.local\Users$\%username%) e un Friendly name per il drive. Cliccare Save.

dem 31

 

Folder Redirection

Selezionare Folder Redirection e cliccare su Create.

dem 32

Specificare Name, Remote path (il percorso verso il File Server, nell'esempio \\w16-data.nolabnoparty.local\DEMProfiles$\%username%) e selezionare i folder da ridirezionare. Cliccare su Save.

dem 33

 

Create Shortcuts

Selezionare Shortcuts e cliccare Create.

dem 34

Specificare Name, Target e Destination e cliccare su Save.

dem 35

 

Configurare la GPO in AD

Per applicare la configurazione ai cloni bisogna creare una GPO in Active Directory e collegarla alla OU corretta. Per creare la GPO è necessario che sia innanzitutto importato il template ADMX in Active Directory collocato all'interno al file .ZIP dell'applicazione DEM.

dem 36

Estrarre il folder Administrative Templates (ADMX) dal file .ZIP e copiarlo nel Domain Controller.

dem 37

Selezionare il folder en-US e il file VMware DEM FlexEngine-admx. Copiare gli oggetti selezionati nel folder C:\Windows\SYSVOL\sysvol\<domain>\Policies\PolicyDefinitions nel proprio Domain Controller.

C:\Windows\SYSVOL\sysvol\nolabnoparty.local\Policies\PolicyDefinitions

dem 38

Ora aprire il Group Policy Management ed effettuare un click con il tasto destro su Group Policy Objects. Selezionare New per creare una nuova GPO.

dem 39

Inserire un Name per la GPO e cliccare su OK.

dem 40

Effettuare un click con il tasto destro del mouse sulla GPO creata e selezionare Edit.

dem 41

 

Computer Configuration

Posizionarsi in Policies > Administrative Templates > System > Logon e configurare le seguenti policy:

  • Always wait for the network at computer startup and logon: Enabled

dem 42

 

User Configuration

Posizionarsi nella sezione Policies/Administrative Templates/FlexEngine e configurare le seguenti policy:

  • DirectFlex - advanced settings: Enabled

dem 43

  • FlexEngine logging to the Windows event log: Enabled

dem 44

  • Flex config files: Enabled - specificare il path verso lo share DEMConfig creato in precedenza.

dem 45

  • Run FlexEngine as Group Policy Extension: Enabled

dem 46

  • FlexEngine logging: Enabled - specificare il path verso il File Server e il filename del file di log (\\w16-data\DEMProfiles$\%username%\Logs\FlexEngine.log). Selezionare il Log level desiderato.

dem 47

  • Paths unavailable at logon: Enabled

dem 48

  • Profile archive backups: Enabled - specificare la location del File Server in cui salvare i backup dei profili (\\w16-data\DEMProfiles$\%username%\Backups) e indicare la retention.

dem 49

  • Profile archives: Enabled - specificare la locazione in cui salvare gli archivi dei profili nel File Server (\\w16-data\DEMProfiles$\%username%\Archives).

dem 50

  • Show VMware DEM logon and logoff progress information: Enabled

dem 51

Posizionarsi in Policies > Windows Settings > Scripts (Logon/Logoff):

  • Logoff - inserire i seguenti parametri:

Script Name: "C:\Program Files\Immidio\Flex Profiles\FlexEngine.exe"
Script Parameters: -s

dem 52

 

Applicare la GPO

Effettuare un click con il tasto destro del mouse sulla OU per collegare la GPO creata e selezionare la voce Link an Existing GPO.

dem 53

Selezionare la GPO da utilizzare e cliccare su OK.

dem 54

La GPO è stata collegata all'OU selezionata. Per fare in modo che la GPO funzioni correttamente, verificare che la GPO sia collegata all'OU in cui sono collocati gli Utenti Horizon.

dem 55

 

Testare il profilo utente con DEM

Accedere alla propria infrastruttura Horizon ed effettuare il Login con un utente autorizzato.

dem 56

Cliccare sul Pool assegnato per accedere al VD.

dem 57

Quando il processo di login viene completato, tutti gli oggetti configurati in DEM vengono applicati:

  • Notepad shortcut sul Desktop
  • Il drive mappato S:

dem 58

Le personalizzazioni e i file creati dall'utente connesso vengono salvati nel corrispondente profilo utente nel File Server.

dem 59

Con il tool VMware Dynamic Environment Manager la gestione dei profili utente è molto più semplice ed offre diverse opzioni di personalizzazione dell'ambiente utente.

signature

Leave a Reply