Web
Analytics Made Easy - StatCounter

Configurare Remote Assistance in Windows 2008 R2 tramite GPO

ra1

Il servizio di Remote Assistance è un ottima soluzione a costo zero per fornire il supporto IT remoto agli utenti della rete restando comodamente seduti davanti al proprio computer.

Il servizio è presente in Windows già da tempo ma con l’avvento di Windows Server 2008 R2 / Windows 7 qualcosa è cambiato nella configurazione creando un po’ di confusione.

Per la configurazione di Remote Assistance in un ambiente di Active Directory, ci si avvale delle GPO che permettono di processare i client di rete in modo efficiente.

 

Procedura

Come prima cosa bisogna definire quali account/group devono avere i diritti sui client per fornire il servizio di help desk. Creare un nuovo Security Group in Active Directory.

ra2

Assegnare al gruppo creato gli account che hanno l’incarico di fornire il supporto di Remote Assistance.

ra3

 

Abilitare remote assistance

Operando in un ambiente di rete Active Directory, per configurare i client ci si affida alle GPO. Aprire la console Group Policy Management e creare una nuova GPO.

ra4

Specificare il nome della Policy e cliccare su OK.

ra5

Editare la nuova GPO per procedere con la configurazione dei parametri. Dal Group Policy Management, selezionare Computer Configuration –> Policies –> Administrative Templates –> System –> Remote Assistance.

ra6

Editare la prima opzione Allow only Vista or later connection. Abilitare o meno questo parametro a seconda dei client presenti nella rete. Click su Next Setting.

ra7

Impostare Turn on session logging come Enabled. Click su Next Setting.

ra8

Impostare Turn on bandwidth optimization come Enabled selezionando il valore Full optimization nel campo Optimize settings for reduced bandwidth. Click su Next Setting.

ra9

Customize Warning Messages visualizza dei messaggi custom sovrascrivendo quelli di default.  Click su Next Setting.

ra10

Impostare Solicited Remote Assistance come Disabled. Click su Next Setting.

ra11

Impostare Offer Remote Assistance come Enabled. Selezionare nel campo Permit remote control of this computer il valore Allow helpers to remotely control the computer. Cliccare sul bottone Show per indicare gli account da abilitati.

ra12

Specificare nel formato DOMAIN\Group il gruppo precedentemente creato e cliccare su OK.

ra13

Cliccare su Apply per salvare le impostazioni.

 

Configurazione del firewall

Mentre per Windows 7 in un ambiente basato su Active Directory l’opzione Remote Assistance exception è abilitata di default, in Windows XP è necessario configurare alcuni parametri del firewall per il corretto funzionamento.

Dal Group Policy Management, selezionare Computer Configuration –> Policies –> Administrative Templates –> Network –> Network Connections –> Windows Firewall –> Domain Profile.

ra14

Editare l’opzione Define Inbound port exceptions impostandola come Enabled. Impostare il campo Define port exceptions cliccando sul bottone Show.

ra15

Inserire come Value la stringa:

ra16

Editare l’opzione Define Inbound program exceptions impostandola come Enabled. Impostare il campo Define program exceptions cliccando sul bottone Show.

ra17

 

Inserire come Value le stringhe:

ra18

 

Testare remote assistance

Una volta configurata la GPO e processata dai client di rete, testare se la procedura appena effettuata funziona come dovrebbe. Dalla command line digitare i seguenti comandi:

WINDOWS 7

%windir%\system32\msra.exe /offerRA

WINDOWS XP

hcp://CN=Microsoft%20Corporation,L=Redmond,S=Washington,C=US/Remote%20Assistance/Escalation/Unsolicited/unsolicitedrcui.htm

Si apre la finestra Windows Remote Assistance. Digitare l’indirizzo IP o il computer name e cliccare su Next.

ra19

Il sistema effettua la connessione con il client specificato.

ra20

L’utente che ha richiesta assistenza vede comparire nel proprio Desktop la finestra di avviso con il nome dell’helpdesker che sta effettuando la connessione. Cliccando su Si viene data da parte dell’utente l’autorizzazione ad accedere al proprio computer.

ra21

 

Viene stabilita la connessione con il client ma in modalità di solo visualizzazione. Per poter operare sul client bisogna effettuare una richiesta di controllo all’utente tramite il bottone Request control.

ra22

L’utente deve cliccare sul bottone Si per dare il controllo del proprio computer all’helpdesker.

ra23

Lo stato della connessione della finestra Assistenza remota diventa Connesso/In controllo. Il supporto IT può ora operare sul client fornendo l’assistenza richiesta.

ra24

Tramite GPO è quindi possibile configurare il servizio di Remote Assistance in modo veloce e funzionale facilitando il supporto IT nel fornire l’assistenza agli utenti della rete.

 

Troubleshooting

Può verificarsi che la connessione con il client non venga stabilita e il sistema visualizza una finestra di warning.

 

ra25

Per capire il motivo del problema, la consultazione dell’Event Viewer può dare delle indicazioni significative. Dal client con il quale è stata tentata la connessione, accedere all’Event Viewer. Si presenta una segnalazione di errore relativa a Remote Assistance.

ra26

Facendo doppio click sull’errore, viene visualizzata dal sistema la descrizione della possibile causa del problema che si è verificato. Un esempio può essere il seguente:

Origine: Remote Assistance
ID Evento: 5251
Descrizione: L'account HelpAssistant è disabilitato o mancante oppure non è stato possibile verificare la password.

ra27

Questo problema si verifica in genere se viene cambiato il SID del computer utilizzando prodotti come newSID, GhostWalker, etc. Come suggerito nella Descrizione, la soluzione al problema si ottiene avviando Windows in safe mode e lanciando da console il comando:

Poichè questa operazione potrebbe richiedere tempo per l'esecuzione in safe mode, è possibile lanciare il comando tramite GPO o tramite script.

 

GPO

Dal client cliccare su Start –> Run e digitare il comando gpedit.msc. Aggiungere i parametri nella sezione Computer Configuration –> Policies –> Windows Settings –> Scripts –> Startup.

ra28

Dalla finestra Startup Properties, cliccare sul bottone Add ed impostare i campi della finestra Add a Script con i seguenti valori:

ra29

 

Script

Creare un file batch contenente le seguenti istruzioni:

Lo script viene eseguito cliccando sul file .bat creato.

ra30

Dopo aver eseguito il comando tramite GPO o script, effettuare il reboot del client e provare ad effettuare nuovamente una connessione in Remote Assistance. Il problema relativo all’errore 5251 dovrebbe essersi risolto.

1