Veeam v11: Continuous Data Protection (CDP)

veeam-v11-cdp-01

La Continuous Data Protection (CDP) è una nuova funzione presente nell'imminente Veeam v11 principalmente indirizzato per applicazioni Tier-1 che non possono tollerare perdita di dati.

Annunciata da tempo, la tecnologia CDP permette di configurare l'RPO Per Second sfruttando le vSphere API for IO Filtering (VAIO).

 

vSphere APIs for IO Filtering (VAIO)

VAIO è un framework che abilita terze parti (Partner) a sviluppare filtri che vengono eseguiti nell'ESXi che riescono ad intercettare qualsiasi richiesta I/O dai sistemi operativi guest verso un disco virtuale. L'I/O non sarà inviato o scritto su disco senza prima essere processato dai filtri I/O creati da terze parti.

veeam-v11-cdp-02

Sostanzialmente, un VIB (chiamato filter driver) viene installato negli host in cui il filter driver è attaccato ad una VM particolare.

Lo schema di funzionamento del CDP.

veeam-v11-cdp-03

 

Installare il filtro Continuous Data Protection negli host

l primo step consiste nell'installazione del filtro CDP negli host membri del cluster. L'installazione viene effettuata nella sezione Managed Servers mell'area Backup Infrastructure. Prima di procedere verificare che il Veeam Server sia stato registrato nella propria infrastruttura DNS.

Una volta che i vCenter Server sono stati aggiunti all'infrastruttura Veeam, effettuare un click con il tasto destro sul vCenter sorgente e selezionare la voce Manage I/O filters.

veeam-v11-cdp-04

Selezionare il cluster da installare e cliccare su Apply. Il filtro CDP è installato a livello di cluster e non per host in modo da mantenere la consistenza nel caso un host venga aggunto o rimosso dal cluster. il filter driver è un VIB installato in ogni host.

veeam-v11-cdp-05

Cliccare Yes per procedere.

veeam-v11-cdp-06

Nel caso si presentino degli errori relativi all'acceptance level degli host, il livello richiesto per installare il filter driver deve essere CommunitySupported.

veeam-v11-cdp-07

Effettuare una connessione SSH verso gli host ESXi da sistemare ed impostare l'acceptance level corretta.

# esxcli software acceptance set --level CommunitySupported

veeam-v11-cdp-08

Il filter driver viene ora installato in tutti gli host membri del cluster selezionato. Cliccare Next.

veeam-v11-cdp-09

Cliccare Finish per uscire dal wizard.

veeam-v11-cdp-10

Ora ripetere lo stesso processo anche per il cluster di destinazione.

veeam-v11-cdp-11

Il filter driver è stato correttamente installlato anche nel cluster di destinazione.

veeam-v11-cdp-12

 

Verificare l'installazione in vSphere

Dando un'occhiata al cluster sorgente in vSphere è possibile trovare le informazioni relative al CDP nella sezione Configure > Configuration > I/O Filters.

veeam-v11-cdp-13

Selezionare il filter driver per vedere il filtro installato ed in quale host il filtro è attualmente in stato Active.

veeam-v11-cdp-14

Il filter driver installato nel cluster di destinazione.

veeam-v11-cdp-15

 

Configurare il CDP Proxy

Per sfruttare il CDP, è richiesta l'installazione del nuovo CDP Proxy per gestire i dati. Sebbene sia possibile installare ruoli diversi nel Server Windows, verificare che il CDP Proxy non sia già installato.

Nell'area Backup Infrastructure, posizionarsi nella sezione Backup Proxies. Effettuare un click con il tasto destro del mouse in un qualsiasi punto nel lato di destra e selezionare la voce Add Veeam CDP Proxy.

veeam-v11-cdp-16

Selezionare il Proxy Server da utilizzare e cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-17

Specificare Folder e Cache size. Cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-18

Cliccare Next.

veeam-v11-cdp-19

Cliccare su Apply per installare Veeam CDP.

veeam-v11-cdp-20

Quando il processo è stato completato, cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-21

Cliccare Finish per uscire dal wizard.

veeam-v11-cdp-22

 

Configurare una CDP Policy

La CDP Policy è una policy simile al Replication Job ma ha una pagina diversa di Schedule.

Dall'area Home, cliccare su CDP Policy.

veeam-v11-cdp-23

Digitare un Name e cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-24

Cliccare Add per selezionare le virtual machine da replicare (i Tags sono utilizzati in questo esempio). Verificare che le VM sorgenti siano accese e cliccare su Add quando completato.

veeam-v11-cdp-25

Cliccare Next.

veeam-v11-cdp-26

Selezionare l'Host or cluster di destinazione e cliccare Next.

veeam-v11-cdp-27

Modificare se richiesto la Replica name suffix (default _replica) e cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-28

Nella pagina Schedule è possibile definire tre tipi di schedulazione per CDP:

  • Recovery point objective (RPO) - la massima perdita di dati accettabile nel caso una VM protetta vada in failure (default 15 secondi)
  • Short-term retention - quanti restore point dell'impostazione precedente (RPO) si vogliono mantenere (default 4 ore)
  • Long-term retention - restore point aggiuntivi da effettuare/prendere (per default un restore point viene effettuato ogni 8 ore e mantenuto per 7 giorni)

Impostare il valore di RPO desiderato e cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-29

Abilitare l'opzione Enable application-aware processing se è richiesta l'elaborazione VSS e cliccare successivamente su Apply.

veeam-v11-cdp-30

Lascire l'opzione Enable the policy when I click Finish abilitata per avviare la replica immediatamente. Cliccare Finish per uscire dal wizard.

veeam-v11-cdp-31

La CDP Policy creata.

veeam-v11-cdp-32

Effettuare un doppio click sulla CDP Policy per visualizzare i dettagli. Dopo il processo iniziale di sincronizzazione, la replica viene effettuata all'intervallo specificato nel campo Sync interval.

veeam-v11-cdp-33

Nel cluster sorgente in vSphere Client, cliccando sul numero indicato nella colonna #VMs Filter Active On è possibile verificare le VM processate.

veeam-v11-cdp-34

La VM processata dalla CDP Policy.

veeam-v11-cdp-35

Nel cluster di destinazione, è possibile notare la VM replicata indicata con il _suffisso _cdp.

veeam-v11-cdp-36

 

Processo di restore

Per procedre con il restore della VM, posizionarsi nella sezione Replicas > Ready ed effettuare un click con il tasto destro sulla VM da ripristinare. Selezionare Failover now.

veeam-v11-cdp-37

Il processo di restore è lievemente diverso rispetto alla replica standard e la VM può essere ripristinata ad uno specifico stato identificato nello schermo con un colore differente:

  • crash-consistent - i dati sono nello stesso stato a quando è stato effettuato il backup
  • application-consistent - i backup catturano inoltre tutti i dati in memoria e tutte le transazioni processate

Muovere lo slide per impostare il corretto Restore to a point in time e cliccare su OK.

veeam-v11-cdp-38

Cliccare Next.

veeam-v11-cdp-39

Opzionalmente inserire una Reason e cliccare su Next.

veeam-v11-cdp-40

Cliccare Finish per procedere con il restore.

veeam-v11-cdp-41

Dovuto all'alta richiesta di risorse, solo le VM critiche dovrebbero essere protette tramite CDP dove è richiesto un RPO più basso.

signature

2 Comments

  1. Valerio 08/03/2021

Leave a Reply